Home » Medicina di base e Pediatria » Assistenza ai cittadini italiani non residenti nell'ASL e ai cittadini stranieri

Assistenza ai cittadini italiani non residenti nell'ASL e ai cittadini stranieri


I cittadini domiciliati temporaneamente fuori della loro Asl possono iscriversi in un'Azienda sanitaria diversa da quella di residenza solamente per comprovati motivi di studio, lavoro o malattia; per un periodo che va da un minimo di tre mesi ad un massimo di un anno rinnovabili (ai sensi dell'art. 6 - Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i Medici di Medicina Generale) .  

Per usufruire dell'assistenza presso un'Azienda Sanitaria diversa da quella di residenza è necessario presentare richiesta agli sportelli, muniti di Tessera sanitaria e certificato di cancellazione del Medico di Medicina Generale rilasciato dall'ASL di residenza. E' inoltre necessario certificare il motivo della permanenza (per lavoro, per studio o per malattia).

 

Per i cittadini che soggiornano temporaneamente in una ASL diversa da quella di residenza (per esempio per una vacanza), l'assistenza medica generica e pediatrica è garantita e l'onorario è a carico dell'assistito (su tariffario nazionale).

 

Il cittadino che ha bisogno di un ricovero in una ASL diversa da quella di residenza lo può fare esibendo:
• il documento di riconoscimento;
• il codice fiscale;
• la tessera di iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale e la richiesta del medico curante.

 

Assistenza ai cittadini stranieri con permesso di soggiorno
I cittadini dei Paesi extracomunitari con permesso di soggiorno valido rilasciato dalla Questura, possono iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale per ottenere il rilascio della Tessera Sanitaria e scegliere il Medico di Medicina Generale ed il Pediatra per i propri figli. Il primo riferimento è il Medico di Medicina Generale.
Gli stranieri in attesa di regolarizzazione hanno diritto all'iscrizione al Servizio sanitario nazionale per sei mesi, rinnovabili fino al momento del rilascio del permesso di soggiorno; l'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale è valida fino alla data di scadenza del permesso di soggiorno e può essere prorogata presentando la ricevuta della Questura per la richiesta di rinnovo.

 

Prestazioni sanitarie a STP
L'assistenza socio-sanitaria ad immigrati STP (stranieri temporaneamente presenti sul territorio non in regola con le norme relative all'ingresso e al soggiorno) nelle strutture pubbliche e private accreditate del SSN, consiste nelle cure ambulatoriali ed ospedaliere, urgenti o comunque essenziali, ancorché continuative, per malattie e infortunio (Circolare del Ministero della Sanità n. 5 del 24 Marzo del 2000, art. 35, comma 3, del T.U.).
• Per cure urgenti si intendono le cure che non possono essere differite senza pericolo per la vita o danno per la salute della persona.
• Per cure essenziali si intendono le prestazioni sanitarie, diagnostiche e terapeutiche, relative a patologie non pericolose nell'immediato e nel breve termine, ma che nel tempo potrebbero determinare maggiore danno alla salute o rischi per la vita (complicanze, cronicizzazioni o aggravamenti).

 

Lo straniero temporaneamente presente, non in regola con le norme sul soggiorno, ha diritto:
• alla tutela della gravidanza e della maternità;
• all'interruzione volontaria di gravidanza;
• agli interventi di profilassi internazionale;
• agli interventi di profilassi, diagnosi e cura delle malattie infettive;
• alle cure ambulatoriali e ospedaliere urgenti, o comunque essenziali.

 

 

Documenti

 

• Leggi l'articolo: ''Diffuso un Vademecum sulla tessera sanitaria''

 

Per maggiori informazioni consulta: ''La tutela della salute - Guida ai servizi sanitari'' una guida informativa elaborata dalla ASL di Benevento, in collaborazione con l'Associazione Mira, un Progetto per la gestione dei servizi di mediazione culturale nel territorio della Regione Campania
Promotori del Progetto: Direzione Sanitaria ASL BN; Unità Operativa Complessa Assistenza Sanitaria DS Montesarchio (Direttore Responsabile: Dr. Gelsomino A. Ventucci); Unità Operativa Complessa Relazioni con il Pubblico - Comunicazionee Marketing ASL BN (Direttore Responsabile: Dott.ssa Anna Bisesti).




Uffici ASL

Unità Operativa Complessa Assistenza Sanitaria

Domande Frequenti

  

Gare e Contratti

A partire da 1/01/2011 questi documenti, sono pubblicati sull' Albo Pretorio.Archivio

Concorsi

A partire da 1/01/2011 questi documenti, sono pubblicati sull' Albo Pretorio.Archivio